mercoledì 9 aprile 2014

S O S PER L'ITALIA .



Emergenza  sbarchi migranti.



 Qualche giorno fa, a distanza di 24 ore dall’abrogazione del reato di immigrazione clandestina (decreto svuota carceri),  600.000 nuovi ospiti si sono presentati sulle nostre coste e sono stati accolti con fraterna sinistra benevolenza.  Ma noi stavamo tranquilli, perché questo governo Renziano  ha tutta l’aria di fare i fatti per il bene dell’Italia.
  A distanza di qualche giorno da quella accoglienza , altri 4.000 nuovi ospiti sono stati soccorsi dalle navi impegnate nell’operazione “Mare Nostrum” .  A  questo punto,  il nostro Angelino Alfano, come frastornato, ha lanciato un allarme  di emergenza :
 «Non sappiamo fino a quando l’Italia potrà reggere i costi dell’operazione Mare Nostrum,  l’Italia è un paese in grado di accogliere, ma l’Ue non può girarsi dall’altra parte perché è difficile pensare che un paese possa farcela da solo……».

 Che i migranti aumentassero a dismisura sulle nostre coste, date le  loro vicissitudini politiche , e per effetto della nuova legge in loro favore, c’era da aspettarselo !!
 E tanto meno, per logica di ragionamento, se lo aspettavano i nostri preposti all’esecutivo !! …..
………e allora vorrei chiedere al nostro Angelino…. cosa è mai successo?  Forse,  avete perso il controllo delle vostre azioni?
  Non è difficile immaginare , infatti, che il ministero si possa trovare di colpo a dover sistemare 4-5000 persone, mentre le strutture ministeriali sono già al collasso. Infatti per sistemare i 5000 che sono arrivati nella seconda settimana di marzo, si è già dato fondo al barile dell’accoglienza; Ci sono ora 40 o 50 richiedenti asilo sistemati alla bell’e meglio da ogni prefettura italiana. Chi in ostelli, chi in cameroni della Caritas o di altre organizzazioni caritatevoli, chi in alberghetti. Per il momento pagano le prefetture con fondi istituzionali. Ma questi finanziamenti sono pressoché esauriti. E quindi nello staff del ministro sono al lavoro per trovare tra le pieghe del bilancio altri fondi da destinare alla nuova emergenza di inizio aprile.  
L’immigrazione, si sa,  è un fenomeno storico, inevitabile e, se gestito sapientemente a livello europeo, può diventare un fenomeno di crescita.  Ma  tutto deve rientrare in un piano di integrazione  che non è stato mai redatto, né dall’Ue,   dall’Italia o da altra nazione.
  Pertanto  mi viene da chiedermi:   se il Paese è in forte difficoltà economiche,  la disoccupazione   è ai massimi storici,  il tessuto industriale è disgregato per i tanti fallimenti o fughe di aziende dall’Italia ecc… ecc…. ,  cosa vanno a fare gli immigrati in Italia?
 Il lavoro non c’è per gli italiani, figuriamoci per loro.  Per di più, se il bilancio  economico di governo è esausto e  non ha più  risorse per mantenere lo stato sociale  perché farli venire  e condannarli alla disperazione?  Questo modo di fare  è soltanto buonismo, impregnato di tanta crudeltà.



http://www.lastampa.it/2014/04/04/italia/cronache/lallarme-di-alfano-ci-sono-mila-immigrati-in-arrivo-wwczdIMm9IoEB213MExOWI/premium.html



Posta un commento